LENTI A CONTATTO IN ESTATE: I 5 CONSIGLI DA CONOSCERE PER SALVAGUARDARE I TUOI OCCHI ANCHE AL MARE O IN PISCINA

Anche oggi, in vista dell'estate e della bella stagione, voglio parlarti di una considerazione che molti clienti quando acquistano le lenti a contatto mi fanno:

"MICHELE, POSSO PORTARE LE LENTI A CONTATTO AL MARE O IN PISCINA?"

La mia risposta è SI, ovviamente è possibile portare le lenti a contatto sia al mare che in piscina, ma è necessario seguire alcune regole in modo da non incorrere in situazioni rischiose per la salute del tuo occhio.

La prima cosa che voglio ricordarti, che non è legata a questa specifica situazione, ma che è una regola generale, riguarda il tempo di mantenimento delle lenti da stabilirsi in massimo 8-10 ore consecutive al giorno.

Partiamo dunque dalla situazione estiva, che sia mare o piscina la cosa non cambia.

EVITA DI FARE IL BAGNO CON LE LENTI A CONTATTO

Questo non è solo un consiglio, ma quasi un obbligo che ti chiedo di rispettare, perchè durante il tuo momento di relax in acqua è facile che le lenti a contatto escano dagli occhi, soprattutto quelle rigide gas-permeabili, innescando quindi un rischio di infezione. Quindi, consigliamo un occhialino da nuoto o una maschera a tutti coloro che vogliano fare il bagno al mare o in piscina con le lenti a contatto.

UTILIZZA LENTI ONE DAY MONOUSO PER LIMITARE IL RISCHIO

Quindi, se proprio tu voglia utilizzare la lente al mare, vista la polvere, il bagno in acqua e il maggior rischio di infezione, ti consiglio vivamente di utilizzare una lente giornaliera. Ne esistono di molte marche e tipologie, quindi non essere timido e fanne richiesta al tuo ottico di fiducia.

SE SEI APPASSIONATO DI ESCURSIONI MARINE UTILIZZA UNA MASCHERA CON CORREZIONE OTTICA

Quando vai in acqua, magari a qualche metro di profondità, la pressione solitamente causa la formazione naturale di bolle che si vanno a posizionare tra la lente e la corna.

In questo modo la tua visione sarà sfuocata e questo potrebbe metterti in una situazione di pericolo.

Quindi, se sei un sub o appassionato di escursioni marine acquista una maschera da sub con correzione ottica, di lungo preferibile alla lente a contatto.

FAI ATTENZIONE AI RAGGI UV

Utilizzare occhiali da sole protettivi è una regola generale, anche per te che ci leggi ma non porti nè occhiali nè lenti a contatto.

Se invece sei come me, che anche tu porti le lenti a contatto, posso consigliarti di utilizzare lenti a contatto con filtri UV-Blocking con percentuali di assorbimento dei raggi UVB e UVA elevate.

Ma fai attenzione, perchè solo queste lenti non bastano a proteggere il tuo occhio in modo soddisfacente.

Per questo consiglio sempre di portare, in ogni caso, un paio di occhiali da sole.

CALDO, VENTO E L'UTILIZZO DI LACRIME ARTIFICIALI

Forse non sai che il caldo, associato al vento, provoca un aumento dell'evaporazione delle lacrime che si trovano all'esterno della lente, creando quella fastidiosa sensazione, si, come se avessi un corpo estraneo nell'occhio con conseguente arrossamento e visione annebbiata.

Ti consiglio quindi di utilizzare con frequenza costante delle lacrime artificiali, possibilmente monouso, in modo da tenere l'occhio umido.

Anche per oggi abbiamo terminato, quindi, segna questi 5 semplici consigli pratici che ho voluto darti per proteggere il tuo occhio anche al mare o in piscina, fanne tesoro e mettili in pratica da subito!

Se hai bisogno di ulteriori informazioni, invece, puoi scrivermi attraverso la mia pagina Facebook, puoi venire a trovarmi in Via Casola 23 ad Avenza, oppure telefonarmi direttamente allo 0585 858338!